.
Annunci online


Lavori usuranti, si andrà in pensione tre anni prima

30 gennaio 2011.


Sono in arrivo nuove norme che consentiranno ai lavoratori impegnati in attività usuranti di ottenere la pensione di anzianità con tre anni di anticipo rispetto agli altri lavoratori dipendenti. Il Consiglio dei Ministri ha infatti approvato una bozza di decreto legislativo sulla quale ora dovranno esprimersi i sindacati. 

E’ sicuramente positivo che il Governo abbia finalmente preso atto che i lavori non sono tutti uguali, anche se rimane fondamentale verificare l’apertura al confronto con tutte le parti sociali per assicurarsi che tutte le fasce di lavoratori che svolgono questo tipo di impieghi vengano incluse nel provvedimento. 

In base alla bozza governativa, potranno chiedere il pensionamento anticipato quei lavoratori già identificati dal decreto Salvi del 1999 impegnati in lavori in galleria, lavori nelle cave, ad alte temperature, lavorazione del vetro, i dipendenti che fanno lavoro notturno (almeno 64 notti per chi matura i requisiti dal luglio 2009, 78 per chi li ha maturati tra il 2008 e la prima metà del 2009), gli addetti alla catena di montaggio e i conducenti di autobus, pullman turistici, ecc. 

Per quanto riguarda la decorrenza del pensionamento, sarà necessario aver svolto attività usuranti per almeno sette degli ultimi dieci anni nel caso di decorrenza entro il 31 dicembre 2017, mentre dal 2018 bisognerà aver effettuato lavori faticosi per metà della propria vita lavorativa.

Un discreto punto di partenza dunque, che va tuttavia assolutamente ridiscusso per includere importanti categorie - come infermieri, medici, polizia penitenziaria, vigili del fuoco, lavoratori dell'igiene ambientale che svolgono lavori notturni - che sono state lasciate fuori. Vedremo se il Governo sceglierà di discutere con serietà e di confrontarsi con i sindacati oppure se, ancora una volta, sceglierà la strada dello scontro.


tag lavoropensionisindacatocgillavori usuranti
0 commenti   permalink    creato da Achille_Passoni il 30/1/2011 alle 10:16 | Versione per la stampa
condividi:

sfoglia dicembre        febbraio