.
Annunci online


13 emendamenti dal Pd: ora subito la Legge di stabilità e poi via Berlusconi

9 novembre 2011.


Il Partito Democratico presenterà soltanto tredici emendamenti alla Legge di stabilità, rispetto agli oltre 190 previsti in origine. Si tratta di una decisione responsabile, presa per accelerare l’approvazione della Legge come richiesto dal Presidente della Repubblica e accelerare la fine di questo Governo. Tra gli emendamenti superstiti, ne rimangono due che considero molto importanti e su cui mi sono impegnato tanto, per il ripristino del finanziamento al programma TETRA e contro i tagli ai Caf.

continua

tag lavoroberlusconigovernocrisidimissionieconomiamercatiborsecontiemendamentospreadmaxiemendamentolegge di stabilità
3 commenti   permalink    creato da Achille_Passoni il 9/11/2011 alle 17:57 | Versione per la stampa
condividi:

Governo agonizzante, Berlusconi se ne vada per il bene del Paese

7 novembre 2011.


Prosegue anche oggi l’agonia del Governo e di Berlusconi, tra annunci di dimissioni e smentite, e nel frattempo continua a non esserci traccia del maxiemendamento alla Legge di stabilità che - secondo l’esecutivo - dovrebbe dare una risposta concreta alle insistenti richieste di misure anticrisi da parte dell’Europa.

continua

tag governoripresaeuropacrisidimissionipdeuroeconomiamercatiberlsuconi
0 commenti   permalink    creato da Achille_Passoni il 7/11/2011 alle 15:56 | Versione per la stampa
condividi:

Grande raccolta firme del Pd: Berlusconi dimettiti!

31 gennaio 2011.


Vi segnalo la raccolta firme sul sito del Partito Democratico: una grande mobilitazione dell'Italia che vuole cambiare per chiedere le dimissioni a Berlusconi. Obiettivo: 10 milioni di firme. Potete cliccare qui per partecipare, mentre di seguito potete leggere il testo dell'appello "Berlusconi dimettiti":

"Presidente Berlusconi, lei ha disonorato l’Italia agli occhi del mondo, non ha più la credibilità per chiedere agli italiani un impegno per il cambiamento e con la sua incapacità a governare sta facendo fare al paese solo passi indietro. Lei dunque se ne deve andare via. L’Italia ha bisogno di guardare oltre, per affrontare finalmente i suoi problemi: la crescita, il lavoro, un fisco giusto, una scuola che funzioni, una democrazia sana. Noi dobbiamo dare una prospettiva di futuro ai giovani. Con la sua incapacità a governare e con l’impaccio dei suoi interessi personali lei è diventato un ostacolo alla riscossa dell’Italia. Per questo presidente Berlusconi lei si deve dimettere. L’Italia ce la può fare, dispone di energie e di risorse positive. È ora di unire tutti coloro che vogliono cambiare. È ora di lavorare tutti insieme per un futuro migliore".



tag berlusconi dimettitidimissionigovernopdcambiamento
0 commenti   permalink    creato da Achille_Passoni il 31/1/2011 alle 16:45 | Versione per la stampa
condividi:

sfoglia ottobre        dicembre