.
Annunci online


Un appello per lo Ius soli: chi nasce in Italia è italiano

14 maggio 2012.


Milioni di bambini, figli di migranti, nascono e crescono nei paesi dell'Unione Europea ma non hanno diritto all'uguaglianza né tantomeno dello status di cittadini. È una discriminazione inaccettabile, che va eliminata: per questo, ho firmato l’appello promosso dall’europarlamentare Pd David Sassoli e dal presidente dell'Anci e sindaco di Reggio Emilia, Graziano del Rio, per promuovere una direttiva europea che inviti tutti gli stati membri all'approvazione di leggi nazionali per garantire ai figli degli stranieri nati in un paese europeo il diritto della cittadinanza per ius soli.

continua

tag ius solimigranticittadinanzadirittiue
0 commenti   permalink    creato da Achille_Passoni il 14/5/2012 alle 14:5 | Versione per la stampa
condividi:

Chi ha alzato muri a Firenze (e non solo)

15 dicembre 2011.


Vi segnalo questo bell'articolo di Massimo Livi Bacci uscito oggi su Europa. Il pezzo racconta bene come l'irresponsabile utilizzo da parte di una certa politica di parole, atti o gesti che incitano alla xenofobia abbia favorito la creazione di un clima di intolleranza nel nostro Paese che poi rischia di sfociare in tragedie come quella di Firenze. Uno spunto alla riflessione, e uno stimolo per riportare  sul piano della ragionevolezza il dibattito sull'immigrazione mettendo al centro i veri protagonisti del fenomeno: donne e uomini stranieri e donne e uomini italiani.


tag immigrazionemigrantisolidarietàrazzismofirenze
0 commenti   permalink    creato da Achille_Passoni il 15/12/2011 alle 14:44 | Versione per la stampa
condividi:

Le tragedie del mare e il dovere dell'accoglienza

7 agosto 2011.


Qualche giorno fa, l'ennesima tragedia della disperazione: 25 migranti morti nel mar di Sicilia in una stiva dalla quale non potevano uscire, presi a sprangate dagli scafisti aguzzini perchè fuori non c'era più posto. La portavoce dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, Laura Boldrini, scrive all'Unità con lucidità e senza retorica, per ricordarci che queste disgrazie si possono e si devono evitare attraverso regole condivise per garantire lo sbarco dei migranti e aumentando sempre di più la cooperazione internazionale. Per onorare la tradizione di accoglienza del Mare Nostrum, e per fermare una volta per tutte queste morti insensate.

Clicca qui per leggere l'articolo.


tag immigrazionemigrantisolidarietà
0 commenti   permalink    creato da Achille_Passoni il 7/8/2011 alle 16:56 | Versione per la stampa
condividi:

sfoglia aprile        giugno