.
Annunci online


Pensioni, percorso a ostacoli per i 10 mila derogati dalle finestre mobili

21 settembre 2011.


La manovra 2010 ha introdotto il cosiddetto sistema della “finestra mobile” secondo cui i lavoratori dipendenti andranno in pensione trascorsi dodici mesi dalla data di maturazione dei requisiti, mentre quelli autonomi dopo 18 mesi. Le nuove regole non si applicano a 10.000 lavoratori in mobilità sulla base di accordi sindacali stipulati prima del 30 aprile 2010 e a quelli che al 31 maggio 2010 sono titolari di prestazioni a carico dei fondi di solidarietà. La Fiom tuttavia ha raccolto numerose segnalazioni di molti lavoratori che avrebbero maturato i requisiti a gennaio 2011 ma non si sono ancora visti riconoscere la pensione nel mese di luglio 2011 (secondo la prevista finestra pensionistica) in quanto l’INPS nazionale non ha ancora completato la definizione degli elenchi degli aventi diritto.

continua

tag lavoroprevidenzapensioniinpsmobilità
0 commenti   permalink    creato da Achille_Passoni il 21/9/2011 alle 11:4 | Versione per la stampa
condividi:

Approvato ordine del giorno Pd per i lavoratori in mobilità

8 dicembre 2010.


Una piccola, grande vittoria del Partito Democratico nella lotta per i diritti dei lavoratori. La commissione Bilancio ha approvato un ordine del giorno promosso dal nostro gruppo in base al quale tutti i lavoratori in mobilità che maturino i requisiti di età e contribuzione sulla base di accordi sindacali stipulati entro il 31 dicembre 2010, avranno la possibilità di accedere al pensionamento senza subire il prolungamento di un anno disposto dalle nuove misure.

continua

tag pdsenatomobilitàpensionati
0 commenti   permalink    creato da Achille_Passoni il 8/12/2010 alle 3:24 | Versione per la stampa
condividi:

sfoglia agosto        ottobre