Blog: http://achillepassoni.ilcannocchiale.it

Ricongiunzioni onerose, da Sacconi un sincero ripensamento?



Con la senatrice Ghedini ci siamo chiesti se avessimo le traveggole. Poi ci siamo detti che tutti hanno diritto a ricredersi, purché si assumano le proprie responsabilità. È infatti incredibile che Sacconi oggi auspichi una soluzione al problema delle ricongiunzioni onerose, rendendole gratuite, dopo che da Ministro del Lavoro aveva introdotto la famigerata norma che le rendeva - appunto - onerose, gettando nell'angoscia migliaia di lavoratori che nel corso della carriera lavorativa si erano trovati, spesso non per propria scelta, a cambiare gestione previdenziale, passando da quella pubblica a quella privata.

Ricordiamo bene, infatti, che solo qualche mese dopo l'introduzione della norma l'allora Ministro aveva affermato (parlando al Corriere della Sera) che la legge rispondeva "ad un principio di equità". Speriamo solo che il suo auspicio sia dettato da un sincero ripensamento e non dall'avvicinarsi della scadenza elettorale!

Pubblicato il 29/11/2012 alle 8.5 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web